Home

 

09/09/16

SIFEST25 | ALEA IACTA EST. Sui confini della fotografia

Savignano Immagini Festival | 9-10-11 settembre 2016

SI Fest, uno dei più importanti festival di fotografia in Italia, nato nel 1992 compie quest’anno 25 anni. Paola Di Bello, fotografa e videomaker, titolare della cattedra di Fotografia dell’Accademia di Belle Arti di Brera, si presenta al SI Fest con una mostra che copre la sua produzione dal 1984 al 2016. Insieme a quello dell’artista Fabio Sandri, i due lavori, entrambi curati da Luca Panaro, interpretano il tema del confine nella direzione del suo superamento,tecnologico e artistico.

Vecchia Pescheria Corso Vendemini, 51 47039 - Savignano sul Rubicone FC

per info SIFEST  info@savignanoimmagini.it

 
07/09/16

Un Sogno fatto a Mantova | Palazzo Te

un progetto espositivo di Cristiana Collu a cura di Saretto Cincinelli

dal 7 settembre 2016 | Palazzo Te | Mantova

“La poesia è restituire alle cose, fra le quali viviamo, e agli esseri con cui viviamo, la pienezza della loro presenza a se stessi.” Yves Bonnefoy Un sogno fatto a Mantova è un progetto espositivo concepito in due tempi. All'interno della seconda che avrà luogo nello spazio delle Fruttiere di Palazzo Te, a partire dal 7 settembre, anche Rear Window di Paola Di Bello, realizzate nelle città di New York, Bagdad, Reggio Emilia e, proprio in occasione della mostra, Mantova.

per info Palazzo Tè: Un sogno fatto a Mantova  | Palazzo Te, Viale Te, 13 46100 - Mantova MN

 
04/09/16

Paola Di Bello Works 84-16

Danilo Montanari Editore, Ravenna 2016
Collana a cura di Luca Panaro

Testi di Elio Grazioli, Luca Panaro, Marco Scotini

La prima monografia con taglio retrospettivo sull'opera dell’autrice
16×22 cm / 160 pages / paperback / 2016
ISBN 9788898120796

per info www.danilomontanari.com/pubblicazioni/works-84-16/

La ricerca artistica di Paola Di Bello ben rappresenta le traiettorie che la fotografia europea ha intrapreso negli ultimi trent’anni, indirizzando i propri interessi nei confronti di modalità operative variegate, frutto dell’ibridazione tra la vocazione concettuale ereditata dalle generazioni precedenti e l’indagine sociale che vede l’uomo e il paesaggio al centro dei propri interessi.

 
16/07/16

Premio Combat prize 2016 | Livorno

Premio Combat prize 2016 | Livorno Paola Di Bello | Marge, 2016 Vincitrice del premio speciale alla carriera Fattori Contemporaneo 2016 Il nuovo premio “Fattori Contemporaneo”, che consiste in una personale al Museo Fattori nella programmazione 2017, viene assegnato Paola Di Bello per la carriera artistica, la coerenza nella ricerca, l'indagine sulla fotografia e lo specifico sistema percettivo. www.premiocombat.it Combat Prize 2016 vincitori

 
08/06/16

Paola Di Bello | Teatro Continuo. La vita in scena | Milano

a cura di Gabi Scardi | La Triennale di Milano | dal 8 giugno al 5 luglio 2016

Inaugurazione mercoledì 8 giugno ore 18.30, presso La Triennale di Milano - Viale E. Alemagna, 6 Milano Teatro Continuo. 

La vita in scena  è un'esposizione che comprende il bozzetto originale dell’opera di Alberto Burri, Teatro Continuo, e una serie di fotografie e video realizzati, dagli anni Settanta a oggi, da artisti e fotografi quali Renzo Chiesa, Cesare Colombo, Paola Di Bello, Fabrizio Garghetti e Maria Mulas. Le opere esposte raccontano la storia dell’opera e della città che la ospita. La mostra, allestita nel punto della Triennale più contiguo al Parco, istituisce un rimando diretto al proprio oggetto, situato a poche centinaia di metri.  Teatro Continuo. La vita in scena è un progetto di Fondazione La Triennale di Milano e nctm e l’arte, con la collaborazione di Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri. 

info Teatro continuo. La vita in scena

 
31/05/16

Paola Di Bello Homeless' Home

Il Museo Laboratorio di Arte Contemporanea (MLAC), Università di Roma La Sapienza, è lieto di presentare la mostra Paola Di Bello Homeless' Home a cura di Raffaella Perna, che sarà ospitata dal 31 maggio al 21 giugno La mostra, organizzata in collaborazione con la Galleria Frittelli Arte Contemporanea di Firenze, propone una selezione di opere appartenenti alle serie Concrete Island e Rischiano pene molto severe, realizzate da Paola Di Bello tra la seconda metà degli anni Novanta e il 2001. In entrambe l’artista sceglie un’angolazione inconsueta nel fotografare oggetti e persone. Di Bello ruota l’obiettivo di 90 gradi e i soggetti passano dalla posizione orizzontale a quella verticale, generando un cambiamento nella percezione della realtà. Fino al 21 giugno 2016 MLAC, Università di Roma La Sapienza, Piazzale Aldo Moro 5. In allegato il Comunicato Stampa e la locandina della mostra. Ufficio stampa: Gabriella Paolini - gabriella.paolini@gmail.com

Microsoft Office document icon comunicatostampapaoladibellomlac.doc
 
20/02/16

Paola Di Bello | Homeless' Home | Firenze

a cura di Raffaella Perna | Frittelli Arte Contemporanea

La mostra propone una selezione di opere appartenenti alla serie "Concrete Island" e "Rischiano pene molto severe", realizzate da Paola Di Bello tra la seconda metà degli anni Novanta e il 2001. In entrambe l'artista sceglie un'angolazione inconsueta nel fotografare oggetti e persone. Di Bello ruota l'obiettivo di 90 gradi e i soggetti passano dalla posizione orizzontale a quella verticale, generando un cambiamento nella percezione della realtà. Frittelli Arte Contemporanea - Firenze, Via Val Di Marina 15  

info Homeless' Home